La sostenibile leggerezza del Coronavirus

Non potevi avere un nome più bello caro Coronavirus. Perché oltre che metterci alla prova con le nostre fragilità, ci metti alla prova con le nostre altezzosità. Ce l’hai nel nome il narcisismo. Quel sentirsi ‘stocazzo’. 

E ce lo stai togliendo tutto il narcisismo. Un pezzo alla volta. Sei insidioso, perché il confine tra essere connessi, raccontarsi e essere esibizionisti è davvero microscopico. Un piccolo punto di equilibrio, grande come quello sputarello che fa la differenza tra sano e malato in questi giorni. 

Mi stai davvero antipatico, Coronavirus. Perché ci costringi un po’ tutti a fare i conti con quella macchiolina di sporco che preferiremmo mille volte fare finta di non vedere. E ci porti in quel punto scuro dove sappiamo bene che non troveremo abbracci che ci possano salvare. 

Ci costringi a toglierci la nostra corona, traballante o ben incollata alla testa che sia, e alzare lo sguardo e guardare negli occhi qualcuno per dirgli che abbiamo voglia di un abbraccio. Non bisogno. Voglia. Con tutte le conseguenze che tenere lo sguardo alto implica. 

Ci togli tutte le aspettative. Quando le hai strappate tutte le aspettative, a quel punto resta solo la libertà. 

Perché non è mai stato vero come oggi che possiamo vivere o morire. 

Oggi mi stai sul cazzo Coronavirus. Ma mi fai sentire speranza. Che forse alla fine è più divertente delle aspettative. 



—–
PS. 

Mi ero ripromessa di scrivere un post senza link. Ma che nello stesso tempo ci ricordasse che esiste un mondo nella rete, al di fuori dei social network.

Ho finito di scrivere. Poi mi è venuto un dubbio e mi sono messa a cercare la differenza etimologica tra “aspettativa” e “speranza”.
Su etimo.it “aspettativa” non si trova. Allora ho solo cercato su Google “che differenza c’è tra aspettativa e speranza”. Ho trovato questo articolo dove si parla del mito di Pandora, di Ivan Illich, della differenza tra le due. Me lo vado a leggere.

Non c’è web senza link 🙂 




Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: