Produttività vs Selettività

fonte: www.marcostefanelli.com

Ieri ho lentamente e progressivamente iniziato a riprendere contatto con i contenuti e gli strumenti di internet. Dopo una settimana di sole pagine di carta. Mi sto cimentando con la lettura di Infinite Jest, di David Foster Wallace. A parte che mi sembra di stare leggendo 25 libri contemporaneamente. Ma credo che ci vorrà molta concentrazione e dedizione per arrivare alla fine.

In una piccola e frettolosa capatina su twitter ho scoperto l’esperimento di un certo Alex Charcar. Appassionato di scrittura come hobby ha deciso di dare vita a un esperimento: un post al giorno, per 31 giorni. Ma non post brevi e inutili, dei veri e propri essay all’anglosassone: massimo 1000 parole.

L’esercizio di Charcar voleva dimostrare come la qualità della scrittura migliori con il tempo e con l’esercizio. Lo stesso “apprendista scrittore” teorizza il fatto che la croce e la delizia dei creativi risieda nel fatto di doversi sempre mettere in mostra, provare continuamente a far conoscere il loro lavoro.

Sono interessanti da leggere quei piccoli saggi, e anche quelli di un certo Dmytri Fadveyev, che ha riproposto lo stesso esercizio.

E’ settembre. Riprende l’anno scolastico. Ed è tempo di propositi. Tra i miei obiettivi c’è quello di scrivere sempre di più. E resta il dilemma. Scrivere tanto, per esercizio, per passione, per curiosità, o scrivere e pulire, ripulire, ritagliare. E pubblicare solo quello che è passato attraverso i processi di selezione e auto-editoria?

E, in generale, è meglio leggere tanto di uno stesso autore o sapere che il tomo che ci ritroviamo a scarrozzare in giro per spiagge, treni, aeroporti, autobus è il frutto di una dannazione dell’anima che cerca di dare forma e organicità a mille percorsi di pensiero? Wallace ha pubblicato due romanzi in vita. E uno da morto. E tra il secondo e il terzo sono passati 15 anni.

Torno a leggere. Prima che a scrivere. E mi domando dove sta il confine.

5 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: