God Save The Link/8: Facebook Garden, Libri e Musica, Street Art

30 anni di internet, i Metallica e Hemingway e la street art in Molise. Ottava puntata di God Save The Link e una sorpresa per la decima puntata.

Seconda settimana di trasmissioni per God Save The Link.
Lunedí in onda alle 14.00 sul mio account Periscope. Da martedi si va invece in onda alle 9.00 di mattina. Martedi puntata speciale in diretta dall’account Livestreaming Italia. Mi danno la possibilitá di celebrare le prime dieci puntate con loro. @livestreamingit è il primo network di Livestreaming che riunisce diversi broadcaster che desiderano condividere contenuti di qualità. Questa la loro pagina FB.

Facebook non è internet

Si sono appena conclusi i festeggiamenti dei 30 anni di Internet. Si sono celebrate connessioni, link, storie di persone e sistemi informativi. Mi è tornato alla memoria un articolo che avevo letto nel 2015 pubblicato su QZ. Si mettevano insieme alcuni dati che dimostravano come la percentuale di persone che non sanno che usando Facebook stanno navigando internet. E la connessione nel mio cervello mi ha portata a creare un ponte con un articolo pubblicato gratuitamente su Wolf. intitolato Walled Garden: Cos’è? (L’esempio di Facebook). L’articolo spiega come FB sia un sistema che non ha nessun interesse a far sí che noi se ne esca. Il che, converrete con me, pone un problema per chiunque stia lavorando alla cura di contenuti fuori da FB. Non solo. Mi pare quanto di più lontano dall’idea stessa di internet e di web.

Il suono delle parole

Letteratura e musica. Illibraio.it nel suo stand al Salone del Libro di Torino organizza l’incontro Rocking Writing: quando la musica si fa scrittura. Quante volte non riesco a scrivere una riga senza una colonna sonora? E quante volte si ritrovano versi di canzoni tra le righe di un romanzo? Il tema è caro a quelli de IlLibraio. Durante la trasmissione in diretta non mi sono venuti in mente molti esempi. Ma il sito sui libri del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol è arrivato in mio soccorso. Alcuni esempi?
Fabrizio De Andrè  e L’Antologia di Spoon River, Tender dei Blur ispirata a Tenera è la notte di Francis Scott Fitzgerald, i Metallica e Per chi suona la campana di Ernest Hemingway. Quando si inizia non si smette più. Quando la letteratura ispira la musica.

Web O.O

Cabine del telefono o Whatsapp? Panchine o Twitter? In realtá tra quando ho scelto il link per la trasmissione e quando sono andata in diretta molte testate italiane hanno ripreso la notizia del progetto dello street artist Biancoshock a Civitacampomarano, paese di 400 abitanti del Molise.  Il link qui accanto è il riferimento all’articolo in inglese.

L’immagine della copertina è tratta dal progetto di Biancoshock.

una cantastorie vagabonda, antropologa dei media e camminatrice seriale.

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: